Storia del maso

Stefan Wolkan, chiamato „Steffl“, nato il 24/02/1896 ha vissuto con i suoi genitori e 7 fratelli al “Unterhauserhof” situato sotto il Castel Hocheppan.

Nella sua gioventù, il 10/04/1919 con appena 23 anni Steffl è riuscito ad aggiudicarsi il maso indebitato “Weidenhof” (oggi Weidlhof) con 1 ha. Nei primi anni il maso veniva gestito assieme alle due sorelle Luise e Notburga e poi con la moglie Anna vedova Maier, nata Pfraumer, che però è deceduta dopo un anno dal matrimonio.

Con la seconda moglie Maria Tatz di Appiano ha avuto due figli, Alois nato il 26/05/1926 ed Ida nata due anni dopo. Essa è deceduta alcuni anni dopo la nascita.

Al maso si coltivava grano, orzo, mais, uva e mele. Nella stalla c’erano mucche, galline, e maiali.

Stefan „Steffl“ è deceduto il 08/04/1945 di tubercolosi.

Alois „Luis“ a 19 anni ha continuato a gestire il maso. Nel 1951 ha sposato la nonna Rosa Pichler di Laives (Vallarsa) con la quale ha avuto 4 figli, Johanna, Maria Luise, Stefan e Martin.

I cereali (Grano, orzo e mais) sono stati coltivati fino ai primi anni cinquanta.

Dopodichè esclusivamente uva (vernatsch), mele (golden delicious, stark delicious, gloster), pere (jakobi, giffat, kaiser alexander) e pesche.

Stefan Wolkan, il figlio di Alois nel 1983 ha sposato Christine Pitschl di Aldino. Sono nati i figli Michael ed Anna.

Stefan e Christine hanno completamente ristrutturato il maso che era in uno scadente stato di conservazione e manutenzione.

Oggi il „Weidlhof“ viene gestito assieme alla moglie Christine ed i due figli Michael ed Anna.



< indietro Vini
lg md sm xs